Museo Chiesa di Santo Stefano Venezia

  • 2 min di lettura

La maestosità della Chiesa di Santo Stefano si erge come un simbolo dell’arte e della storia della città lagunare. Costruita nel XIII secolo dagli Eremitani di Sant’Agostino e successivamente ricostruita con aggiunte decorative, questa chiesa è un vero gioiello dell’architettura gotico-fiorita veneziana.

Un capolavoro architettonico

La facciata trecentesca in mattoni della Chiesa di Santo Stefano è imponente, con un superbo portale marmoreo realizzato da Bartolomeo Bon. L’interno a tre navate, divise da colonne slanciate che sostengono archi acuti, è un tripudio di bellezza. Il soffitto a “carena di nave” e il magnifico coro ligneo intarsiato del 1488 sono solo alcune delle meraviglie che potrete ammirare all’interno di questa straordinaria chiesa.

Un museo d’arte rinascimentale

La sacrestia della Chiesa di Santo Stefano ospita un vero e proprio tesoro d’arte rinascimentale veneziana. Opere di grandi maestri come Jacopo Tintoretto, Bonifacio de’ Pitati e Bartolomeo Vivarini adornano le pareti, mentre sculture di Tullio Lombardo e Pietro Lombardo arricchiscono il museo delle sculture della chiesa. Un vero viaggio nel tempo e nell’arte vi attende all’interno di questa straordinaria sacrestia.

Un’oasi di pace e cultura

Immersa in uno dei campi più belli e assolati di Venezia, la Chiesa di Santo Stefano è un luogo di pace e spiritualità. Il chiostro, con il suo museo di sculture, è un rifugio per chi cerca un momento di contemplazione e bellezza. Da non perdere la stele funeraria del Senatore Giovanni Falier di Antonio Canova, un capolavoro che vi lascerà senza fiato.

La Chiesa di Santo Stefano a Venezia è un luogo imperdibile per gli amanti dell’arte e della storia. Con la sua magnificenza architettonica e la ricchezza delle opere d’arte che custodisce, questa chiesa è una tappa obbligata per chi visita la città lagunare. Venite a scoprire la bellezza e la spiritualità di questo luogo unico al mondo.